Jeans e t-shirt, abito gessato o tailleur e tacchi?

Ogni giorno, scegliamo come presentarci agli altri. Il nostro modo di vestire comunica chi siamo, la nostra personalità e lo stile che ci caratterizza.

Anche per un’azienda è importante scegliere il modo giusto di comunicare la propria identità: in concreto ogni brand deve trovare il suo Tone Of Voice in linea con la propria strategia di marketing.

Vediamo insieme due esempi di aziende che parlano dello stesso prodotto, ma con due ToV molto diversi.

Che cos’è e perché è importante?

Il Tono di Voce (ToV) di un’azienda è l’espressione della sua identità nella comunicazione, il modo in cui si rivolge ai suoi clienti.

Si potrebbe definire come l’insieme di tutte le caratteristiche linguistiche, semantiche e stilistiche che definiscono un brand specifico, differenziandolo dagli altri. Ne abbiamo parlato anche in questo articolo.

Il tono di voce rimane coerente in tutta la comunicazione aziendale: nei testi del sito web aziendale, nella caption di Instagram, nell’advertising, e si lega anche agli aspetti grafici che ritroviamo nei post sui social, nelle newsletter, nelle pubblicità offline.

Tutto deve essere coerente con il “vestito” scelto per mostrasi al mercato.

Il posizionamento di quell’azienda, ovviamente, viene delineato già nelle prime fasi di analisi e strategia, quando si definiscono la Brand Identity, il target e la Unique Value Proposition (UVP).

Un posizionamento di marca forte, però, ha bisogno di essere comunicato con il giusto Tono di Voce, quello che più rappresenta il brand, inconfondibile e unico.

Un prodotto, due Tone of Voice

Per comprendere meglio quello di cui stiamo parlando, ti propongo due esempi di brand che vendono lo stesso prodotto – birra nello specifico – con una strategia marketing e un Tone of Voice differenti.

Birrificio Angelo Poretti

Il Birrificio Angelo Poretti comunica con un Tono di Voce che esprime tradizione, professionalità ed esperienza.

Questa scelta è pienamente in linea con il suo posizionamento: una birra che abbraccia la tradizione sin dal 1877, che nasce dalla scelta accurata delle materie prime e viene bevuta in un ambiente familiare o durante una cena tra amici.

tone of voice poretti

Tutta la linea di comunicazione del Birrificio Poretti rispecchia questa identità e, andando a sbirciare la pagina Facebook o il sito web dell’azienda, si nota subito che il tipo di ToV usato è professionale, ma allo stesso tempo rassicurante.

Le immagini utilizzate sono sempre molto semplici e pulite, rimandano ad una situazione di calma e serenità: un pranzo in famiglia, una serata romantica, una cena in solitaria. Inoltre, ci vengono fornite informazioni riguardo il processo produttivo della birra o consigli su come poterla abbinare a ricette tipiche della nostra tradizione culinaria.

Tutto con una lingua professionale e termini specifici, ma senza rimanere mai troppo freddi. La sicurezza di un prodotto di qualità e la serenità dell’ambiente familiare.

Tuborg

Avrai sicuramente bevuto una Tuborg a un concerto, un festival o semplicemente a una festa.

Tutto ciò che ruota intorno a questo nome è divertimento, freschezza, gioventù, musica a tutto volume. Proprio su queste caratteristiche, la Tuborg fonda tutta la sua comunicazione, costruita su un Tono di Voce colloquiale, scherzoso e giovane.

Nella prima pagina del sito web dell’azienda, non vengono menzionate né la tradizione né la storia della birra Tuborg, ma tutte le date del Tuborg Open Fest, un Festival targato Tuborg dedicato alla musica.

tuborg tone of voice

Scorrendo le pagine social, non si trovano mai foto di una Tuborg sul classico tavolo apparecchiato e in ordine, bensì in mano ad una ragazza dai capelli blu, in un locale o a un evento. Anche le caption associate alle foto – sempre molto colorate – usano lo slang dei più giovani ed espressioni legate al divertimento e alla spensieratezza.

Tutti vogliono essere come Ceres?

Quando si dice birra, nel settore della comunicazione, si pensa subito alla Ceres, con il suo ToV colorato, ironico e creativo: in realtà, questa voce rappresenta un caso unico e non una via obbligata. Come abbiamo appena visto, ci sono molti altri modi per costruire un’identità, anche se vendiamo birra.

Pensa se il birrificio Poretti iniziasse a comunicare come fa Tuborg: non sarebbe credibile agli occhi del suo target e, anzi, risulterebbe proprio fuori luogo. Allo stesso modo, nessun ragazzo assocerebbe la Tuborg a musica e concerti se la comunicazione fosse così classica e rassicurante come quella del birrificio Poretti.

Ovviamente, nessuno ci nega di bere una birra Poretti durante un Festival, ma diciamo che non è proprio la prima birra che ci viene in mente!

Il ToV è una delle caratteristiche fondamentali che permette di differenziarsi dalla concorrenza e rendersi riconoscibili subito agli occhi dei clienti più affezionati, che si sentono perfettamente rappresentati dal tuo modo di essere e di comunicare.

Questo articolo è tutta un’altra musica, vero? E non hai ancora visto niente. Partecipando al corso Content Rocker impari a trovare il giusto “tono di voce” per il tuo brand e a creare contenuti memorabili che si fissano nella mente dei tuoi lettori, come un assolo di Freddy Mercury. Sali sul palco e fai alzare in piedi il tuo pubblico!