Ormai penso che tu l’abbia capito.

Scrivere contenuti sui social, finalizzati solo alla vendita, non è efficace.

Ogni giorno siamo circondati da centinaia di post commerciali e sembra che tutti vogliano venderci lo stesso prodotto, nella stessa modalità. Sono ancora poche le aziende che hanno capito quanto sia importante saper comunicare e creare un legame di fiducia con i propri clienti.

In questo articolo, ti propongo tre tipologie di contenuti che puoi utilizzare per parlare diversamente al tuo pubblico.

Ispirare

I contenuti ispirazionali per eccellenza sono le storie. Ci piace essere presi per mano e trasportati in un mondo “straordinario” dove possiamo emozionarci, sorridere, riflettere, credere in noi stessi e nelle nostre capacità.

Ispirare i propri lettori non significa condividere solo frasi motivazionali o citazioni di penne illustri, ma raccontare storie fatte di sacrifici, lotte, gioie e soprattutto sogni.

Un esempio di brand che usa spesso questa tipologia di linguaggio – e lo fa in maniera magistrale – è Nike.

post ispirazionale Nike

In questo post, come vedi, non viene mostrato nessun prodotto, ma solo una serie di frasi dedicate a te, al tuo valore, al tuo coraggio.

Basta una foto per capire che con indosso un paio di scarpe Nike puoi raggiungere qualsiasi limite e superarlo, ti motivano a dare il meglio di te e sono dalla tua parte in ogni sfida che affronterai.

“Fallo, adesso.”

Questo tipo di comunicazione coglie appieno il bisogno insito in tutti gli esseri umani: essere coccolati, rassicurati e guidati a compiere grandi azioni.

Scrivere contenuti ispirazionali contribuisce a creare un rapporto di fiducia con i tuoi clienti, affinché possano affidarsi completamente al tuo brand.

Educare

In che modo possiamo far percepire il valore di un prodotto a una persona che è dall’altra parte dello schermo?

Parlando di quel prodotto senza dire per forza che è il migliore sul mercato, ma offrendo soluzioni e consigli utili a chi dovrà acquistarlo:

  • Come viene lavorato?
  • Da cosa è composto?
  • Quali sono le sue proprietà?
  • Come posso utilizzare questo prodotto?
  • Come deve essere conservato o riciclato?

Educare il proprio pubblico non è una cosa scontata, aumenta la credibilità e l’autorevolezza del brand, oltre che stimolare la curiosità di chi sta leggendo.

post educazionale bioearth

Io, ad esempio, non sapevo che la spirulina avesse tutte queste proprietà benefiche e ho trovato questo post interessante proprio perché mi ha fornito un’informazione che non conoscevo.

Ovviamente, i contenuti educativi non devono essere riferiti sempre e solo al prodotto, si possono allargare anche ad altro. Galbani o Barilla, ad esempio, ti mostrano come puoi combinare i loro prodotti con altri ingredienti e preparare gustose ricette da condividere con chi vuoi.

Intrattenere

Saper intrattenere è un’arte.

Far divertire, dare consigli utili, creare una community di persone che scambiano le proprie opinioni e – anche in questo caso – raccontare storie, è un buon modo per tenersi stretto il proprio pubblico.

Bisogna sempre considerare un fattore importantissimo: chi usa i social lo fa per svagarsi, distrarre la propria mente dalle difficoltà di tutti i giorni, e saper intrattenere diventa indispensabile se vogliamo che chi sta leggendo rimanga sulla nostra pagina.

Molti influencer hanno iniziato proprio così, intrattenendo il loro pubblico con video, tutorial e consigli sulle più svariate tematiche.

Un giorno, una mia amica mi taggò in un post di Freeda che mi fece sorridere molto, iniziai a seguire la loro pagina Instagram e poi anche quella Facebook e fu una bella scoperta.

Freeda ha un gran seguito perché condivide ogni giorno notizie interessanti, post divertenti e video motivazionali dedicati al mondo femminile, affrontando spesso anche tematiche scomode, considerate dei veri tabù.

Un altro esempio è questo post di San Carlo:

post intrattenimento san carlo

Il copy non parla direttamente delle patatine, ma esordisce con un’informazione divertente e piacevole: Battisti è finalmente su Spotify. Solo dopo – anche se non direttamente – vengono menzionate le patatine, ottime compagne di viaggio.

Saper comunicare significa creare un rapporto più intimo e complice con i tuoi clienti, tirare su quella saracinesca che tutti noi siamo abituati ad abbassare di fronte alle pubblicità.

Questo articolo è tutta un’altra musica, vero? E non hai ancora visto niente. Partecipando al corso Content Rocker impari a trovare il giusto “tono di voce” per il tuo brand e a creare contenuti memorabili che si fissano nella mente dei tuoi lettori, come un assolo di Freddy Mercury. Sali sul palco e fai alzare in piedi il tuo pubblico!