Manuali, guide definitive e vademecum per imparare a scrivere testi coinvolgenti e interessanti.

Non solo.

I libri “tecnici” sono sicuramente utili, ma i segreti per creare contenuti che valgono sono in posti insospettabili. Nei grandi classici, che ci sembra abbiano davvero poco a che fare col marketing.

Questi sono i 5 titoli che devi aver letto, e se non l’hai ancora fatto puoi sempre portarli con te in vacanza.

1. Il Signore delle Mosche

William Golding mette in scena la situazione-tipo di qualsiasi focus group: c’è l’isola deserta, i naufraghi, l’esperienza nuova e inaspettata, gli osservatori esterni.

Questo gruppo di ragazzini si ritrova su quest’isola e mette in scena tutte le dinamiche tipiche di una comunità, ma anche di un gruppo di persone che deve testare un prodotto o avvicinarsi a un contenuto.

Lotta per la leadership, ricerca del reward, istinto alla caccia: non manca nulla.

2. Decameron

Boccaccio è una delle penne più importanti della storia letteraria italiana, uno dei primi a utilizzare il volgare come “lingua delle lettere”.

Ma anche il primo autore a rendere tangibile e ordinata la potenza delle storie. In uno dei nostri articoli abbiamo parlato di OA e dei segreti per raccontare una storia che coinvolga le persone: bé, il Decameron ha fatto la stessa cosa, giusto qualche anno prima.

La cornice la conosciamo tutti: un gruppo di ragazzi si rifugia in una villa in campagna per sfuggire alla peste, che sta mettendo in ginocchio Firenze. Qui, per impiegare il tempo, si raccontano a turno delle novelle.

E qui si inserisce lo storytelling, un’arte antica quanto l’uomo, attuale quanto non mai e dalla forza inesauribile.

3. Don Chisciotte della Mancia

Il romanzo più venduto della storia, a disegnare i tratti di una delle figure più amate e iconiche della letteratura.

Chi è un Don Chisciotte? Un uomo di mezza età, appassionato di romanzi cavallereschi, che si sente chiamato a una vita da hidalgo. Iniziano così una serie di avventure, guidate dall’immaginazione di Alonso Quijano – divenuto appunto Don Chisciotte – e seguite dall’aiutante Sancho Panza: una lotta impari a favore dei deboli e contro le ingiustizie.

Don Chisciotte diventa così chiunque combatta “contro i mulini a vento”, diventa il sognatore che vuole rovesciare lo status quo. Diventa un simbolo, diventa memorabile e rappresentativo di valori forti, così come vorrebbero essere i più grandi brand.

Un lavoro di branding, appunto, che è arrivato a noi dal 1600 spagnolo.

4. Cyrano de Bergerac

La situazione è sempre la stessa: c’è il cavaliere, scrittore romantico, che ama una dolce fanciulla, che a sua volta ama un ragazzo bellissimo ma sempliciotto.

Per amore della donna, il poeta Cyrano inizia a scrivere per Cristiano, il tontolone incapace di ricambiare il sentimento, meravigliose frasi zuccherose e componimenti irresistibili: la magia delle parole porta Rossana a innamorarsi ancor più perdutamente di Cristiano, trasformato così in un uomo irresistibile.

A fare la differenza sono le parole, in grado di affascinare e colpire al cuore le persone. Un po’ come racconta anche Edmond Rostand in questo classico.

5. Il barone rampante

Probabilmente la professoressa l’aveva inserito tra i libri da leggere per le vacanze, ma tu non l’hai mai sfogliato. Ti consiglio di recuperare adesso la lettura di questa opera, densa, ricca di significati complessi.

A mio parere, un libro non per bambini ma per adulti: cullati dal limpido italiano di Calvino, attraverso le pagine, si snoda la storia di Cosimo Piovasco di Rondò, un adolescente che, dopo una lite con il padre, decide di andare a vivere sugli alberi. E non metterà mai più piede sulla terraferma, vivendo comunque una vita piena di avventure e sentimenti.

Anche chi si occupa di comunicazione e marketing dovrebbe passare un po’ di tempo sugli alberi, osservare le cose da lontano, guardare alcune situazioni mettendosi nei panni degli altri.

Insomma, prendendo le giuste distanze e adattando il messaggio, così, ai destinatari.

Questo articolo è tutta un’altra musica, vero? E non hai ancora visto niente. Partecipando al corso Content Rocker impari a trovare il giusto “tono di voce” per il tuo brand e a creare contenuti memorabili che si fissano nella mente dei tuoi lettori, come un assolo di Freddy Mercury. Sali sul palco e fai alzare in piedi il tuo pubblico!