Nel mondo digital, uno dei dubbi più diffusi negli ultimi mesi tra i non addetti ai lavori riguarda sicuramente la pubblicità a pagamento su Instagram.

Fino all’anno scorso, la maggior parte delle aziende, che sceglieva di non affidarsi ad un’agenzia o a un consulente, riusciva lo stesso a creare un annuncio pubblicitario su Facebook – seppur con qualche difficoltà o con scarsi risultati. Oggi invece non è più cosi.

Facebook è oramai un canale troppo saturo di comunicazioni pubblicitarie tutte uguali, e per giunta ha definitivamente perso il suo appeal sulla fascia dei nuovi consumatori, la generazione Z (i ragazzi/e nati dopo il 2000). Allo stesso tempo invece Instagram – utilizzato da oltre 800 milioni di utenti al mese – è diventata la piattaforma del momento su cui ogni brand vuole investire per ottenere visibilità, costruire la propria immagine e incrementare le vendite sul proprio e-commerce o nel proprio punto vendita.

Ma come si fa pubblicità su Instagram?

È proprio questa la domanda che i brand si fanno oggi quando decidono di investire su questa piattaforma, perché al contrario di quanto avveniva – e avviene – con Facebook, il processo di creazione di un annuncio pubblicitario è leggermente più complicato.

Se anche tu ti sei fatto almeno una volta questa domanda, allora questo articolo è stato scritto proprio per te. È una breve guida, scritta con la preziosa collaborazione di Giorgio Reclama, che risponderà a molti dei tuoi dubbi e ti permetterà di realizzare da zero la tua prima inserzione su questo social media.

Come sponsorizzare un post su Instagram

Iniziamo dalle cose più semplici.

Se hai mai provato a fare pubblicità su Facebook, sicuramente sai che per sponsorizzare un post della tua pagina bisogna premere il pulsante “Metti in evidenza il post” sotto il contenuto che vuoi pubblicizzare. Così facendo ne amplierai la visibilità e il post potrebbe ottenere più visualizzazioni, mi piace, commenti e condivisioni. Giusto?

Se fin qui ci siamo, seguendo la stessa logica, vediamo adesso come fare la stessa cosa per un contenuto pubblicato sul tuo profilo Instagram.

Prima di iniziare, però, devo farti una premessa. Per poter sponsorizzare un post su Instagram c’è bisogno che il profilo che utilizzi sia un ‘Profilo Aziendale’. Sai che cos’è o come attivarlo? Se non sai da dove iniziare, ti consiglio di leggere prima questo articolo “Come usare Instagram per il business: guida per i brand” che spiega passo dopo passo cosa fare.

Adesso che hai attivato il tuo profilo aziendale, prendi lo smartphone e sponsorizziamo insieme il tuo primo post.

1. Come prima cosa, scegli il contenuto che ti piacerebbe promuovere e cliccaci sopra per visualizzarlo;

2. Clicca poi sul pulsante blu con su scritto “Promuovi” che trovi in basso a destra. Si aprirà una nuova schermata attraverso la quale andremo a creare la promozione;

3. Attraverso la sezione Risultato puoi scegliere se ottenere più visite sul tuo profilo Instagram e sul tuo sito Web, oppure più visualizzazioni del post. La scelta dipende ovviamente dal tipo di business e dalla finalità della tua promozione, ma in generale ti consiglio di optare per la seconda scelta nel caso in cui tu hai un negozio fisico e vuoi aumentare la notorietà nei dintorni del suo indirizzo.

4. (Opzionale) Selezionando “più traffico sul sito web” e cliccando sul tasto “modifica”, puoi scegliere su quale sito web indirizzare gli utenti. Inoltre, puoi anche selezionare il testo del pulsante di Call to Action che comparirà sotto l’annuncio. Ricorda di individuare quello che più si addice al messaggio della tua comunicazione.

5. La sezione Pubblico è una delle più importanti. Qui bisogna definire quale sarà il target di persone che visualizzerà il tuo annuncio. Puoi scegliere se lasciar fare tutto a Instagram (ma non te lo consiglio) oppure definire manualmente il tuo pubblico.

Nel secondo caso, ti consiglio di essere il più preciso possibile, perché più grande è il tuo pubblico più budget sarà necessario per raggiungerlo.

6. Come poco fa accennato, la sezione successiva è proprio quella relativa al Budget: qui puoi scegliere quanto denaro destinare alla tua promozione. Ti consiglio sempre di partire con un budget moderato, testare se l’inserzione funziona e poi aumentare gradualmente la somma investita.

7. L’ultima informazione che ci viene richiesta è la durata della pubblicità su Instagram. Anche in questo caso ti consiglio di non esagerare mai con un periodo troppo esteso, perché ricorda che la piattaforma diluisce il tuo budget, e più ampio è l’intervallo di tempo meno denaro avrai a disposizione giornalmente per contrastare i tuoi competitor.

8. Prima di premere su “Crea promozione”, inserisci – se non lo hai già fatto – un metodo di pagamento attivo.

Se hai seguito passo dopo passo queste istruzioni, sono felice di annunciarti che hai creato il tuo primo post sponsorizzato su Instagram.

Adesso non ti resta che attendere che la promozione sia approvata (di solito Instagram impiega meno di un’ora) e controllare i risultati nella sezione “Visualizza dati di Insights” sotto il post.

Prima di passare alle cose un po’ più difficili, ci tengo a sottolineare che ad oggi purtroppo questa è l’unica modalità che permette di sponsorizzare un post già pubblicato sul proprio profilo Instagram.

Creare un’inserzione su Instagram: il Power Editor

Adesso, però, potresti chiederti: “Ma come posso promuovere invece un contenuto che non voglio pubblicare sul mio profilo Instagram?”

Gran bella domanda. A riguardo mi viene subito da pensare a tutti quei post sponsorizzati che ci appaiono su Instagram, che in realtà non sono davvero presenti sulla bacheca del profilo che li sponsorizza. Come ci riescono?

La risposta a questo quesito ci proietta dallo smartphone al computer, e per la precisione ad uno strumento professionale chiamato Power Editor. Si tratta di una piattaforma attraverso la quale è possibile creare inserzioni, gestirle, duplicarle e ottimizzarle al meglio.

Ovviamente, per analizzare nel dettaglio uno strumento così complesso, sarebbe necessaria una guida ah hoc, e chissà che non la scriveremo a breve. Per questo motivo, per adesso, ci soffermeremo soltanto sulle principali funzionalità che ci consentono di creare un’inserzione su Instagram.

Prima di addentrarci nel Power Editor, però, dobbiamo innanzitutto collegare il nostro profilo Instagram aziendale con la pagina Facebook di cui siamo amministratori.

Per farlo basta recarsi nell’home page della pagina Facebook, fare click su Impostazioni e selezionare la voce Instagram. Premere quindi su Accedi e successivamente aggiungere le credenziali d’accesso dell’account Instagram.

Adesso che il tuo account è connesso con la pagina Facebook, possiamo visitare il Power Editor: clicca qui per accedere. E salvo aggiornamenti, la schermata che dovresti trovare è suppergiù quella che vedi qui sotto.

Adesso clicca sulla scheda Campagne e poi su Crea inserzione per accedere al pannello di creazione della tua prima campagna pubblicitaria su Instagram. La schermata che si aprirà sarà quella che vedi riportata qui di seguito.

Sulla sinistra trovi tutte le fasi necessarie per la creazione di un’inserzione, mentre sulla destra le informazioni da inserire via via che andrai avanti con il processo.

Facciamo una breve panoramica sulle funzionalità più importanti.

  1. Nel modulo Campagna puoi scegliere qual è il tuo obiettivo di marketing. Ma per le inserzioni su Instagram, la scelta si riduce solo ai seguenti obiettivi: notorietà della marca, copertura, traffico, interazione, installazione dell’app, visualizzazione del video e conversioni.
  2. Nel modulo Gruppo di inserzioni puoi impostare il target del tuo pubblico, i posizionamenti dell’annuncio, il budget e la programmazione della campagna. Per creare un’inserzione su Instagram ti consiglio di recarti in Posizionamenti, selezionare Modifica Posizionamenti e in Piattaforme deselezionare tutto tranne la sezione Instagram (che contiene due posizionamenti diversi, Feed e Storie).
  3. Nel modulo Inserzione puoi invece creare la creatività del post che vuoi sponsorizzare, scegliendo il formato che preferisci tra Carosello, Immagine singola, Video singolo, Slideshow e Canvas. Puoi inserire un’immagine o un video, scegliere la call to action, il sito web o il profilo Instagram di destinazione e scrivere una didascalia per il post.
  4. Selezionando l’account Instagram precedentemente collegato e cliccando su Conferma e poi Ordina, avrai creato la tua prima inserzione su Instagram con il Power Editor con lo strumento Gestione Inserzioni.

Come puoi ben immaginare, il post sponsorizzato sarà visibile su Instagram solo per il periodo programmato nella campagna e non sarà condiviso assieme agli altri contenuti sulla tua bacheca pubblica.

Questo è solo un assaggio di quello che puoi fare! Se il tuo obiettivo è imparare a progettare, realizzare e monetizzare al massimo le tue campagne pubblicitarie su Facebook, allora il corso Social Media Advertising è quello che fa per te. Iscriviti subito se sei stufo di buttare soldi in campagne infruttuose.