Qualche mese fa ero su Facebook Messenger, stavo parlando con il servizio clienti di un noto brand, chiedendo alcune informazioni aggiuntive su un servizio a cui volevo abbonarmi.

Dall’altra parte c’era Francesca, una ragazza molto disponibile e preparata nel rispondere alle mie domande.

Stavamo chiacchierando da qualche minuto, mi aveva ormai convinto a diventare un loro cliente, quando ad un tratto mi è sorto un dubbio: “Ma Francesca esiste davvero?”.

Durante la nostra conversazione, non era successo niente di strano. Nulla che potesse farmi dubitare dell’autenticità del mio interlocutore. Ma d’altronde, chi poteva assicurarmi che non avessi parlato per tutto il tempo con un chatbot, invece che con una persona in carne ed ossa?

Non saprò mai se Francesca esiste davvero oppure no. Ma nel caso in cui quella ragazza fosse stata solo un chatbot, non sarebbe cambiato granché. Aveva risposto ad ogni mia domanda – che era quello che mi interessava – e mi aveva persuaso ad acquistare – che era quello che stava a cuore alla sua azienda.

Che cosa è un chatbot

Se non hai sentito questa parola prima d’ora, ti stai sicuramente chiedendo: che cosa è un chatbot?

Con chatbot si intende un software in grado di simulare una conversazione attraverso un’applicazione di messaggistica istantanea come WhatsApp, Messenger e Telegram.

Se vogliamo semplificare il discorso, possiamo distinguere i chatbot in due macro-categorie: quelli basati su delle regole predefinite e quelli che sfruttano l’Intelligenza Artificiale.

I primi sono tanto intelligenti quanto lo sono i programmatori che li hanno costruiti. Ad ogni domanda di un utente, vanno a ricercare la risposta da fornire a quello specifico comando.

I secondi, invece, sono come gli esseri umani: apprendono dall’esperienza. Interpretano il linguaggio delle persone e imparano dalle conversazioni sostenute.

Perché utilizzare un chatbot

I motivi per cui dovresti iniziare subito a utilizzare i chatbot sono molteplici.

Innanzitutto, già nel 2016, il tempo di utilizzo delle principali applicazioni di messaggistica aveva superato quello dei più famosi social network.

Se ciò non bastasse, tutti i CEO delle più grandi multinazionali del settore tecnologico hanno più volte dichiarato che il futuro della tecnologia si sarebbe basato sull’elaborazione del linguaggio umano.

Ma veniamo ai vantaggi concreti che puoi ottenere integrando i chatbot nella tua strategia di marketing digitale:

  • Essere disponibile 24 ore su 24: a differenza degli esseri umani, i chatbot non si stancano mai. Per questo motivo, sei a disposizione dei tuoi utenti ad ogni ora del giorno e della notte.
  • Maggiore produttività: se il multitasking non funziona per le persone (meglio diventare minimalisti digitali), la stessa cosa non può dirsi per i chatbot. Questi programmi, infatti, sono in grado di gestire simultaneamente più conversazioni, senza abbassare la qualità e la velocità delle risposte. Così facendo, chi prima si occupava di rispondere ai clienti, adesso può dedicarsi a svolgere mansioni più creative e meno ripetitive.
  • Personalizzazione delle conversazioni: attraverso i chatbot è possibile ottenere e memorizzare informazioni sugli utenti, in modo tale da inviare messaggi personalizzati ad un determinato target interessato in modo del tutto automatizzato.

Come creare un chatbot

Per creare un chatbot non è necessario essere per forza un programmatore esperto. Esistono, infatti, molte piattaforme che ne semplificano la realizzazione.

Se non hai alcuna conoscenza tecnica, ti consiglio di provare un servizio come BotBuilder che offre una serie di template da scegliere a seconda dell’obiettivo che vuoi raggiungere. Ovviamente, non permette una elevata personalizzazione.

Se invece sei già avvezzo a programmi di questo tipo, le piattaforme più conosciute per realizzare i chatbot sono Chatfuel e ManyChat.

Entrambe permettono di creare in pochissimo tempo bot sia per Facebook Messenger sia per Telegram.

Puoi costruire schede personalizzate con immagini, pulsanti e risposte pre-impostate. Puoi definire una serie di risposte programmate da dare agli utenti a seconda delle domande più comuni. Oppure, puoi anche inviare messaggi a più utenti contemporaneamente (non esagerare, altrimenti potresti essere bloccato temporaneamente dalla piattaforma di messaggistica).

Vuoi saperne di più e ricevere contenuti d’approfondimento su questo tema? Iscriviti subito alla nostra Newsletter (Iscriviti!) ed entra a far parte della nostra community su Facebook (Entra!).